Venicexplorer
Meteo Venezia Wednesday 04:37 AM
temperatura: °c
umidita: %
Copertura di nuvole: %

Festa del Redentore / Redentore Festival / Redentore Giorno

Il terzo Sabato e Domenica di ogni mese di luglio, Venezia celebra la Festa del Redentore, o Festa del Redentore. Veneziani riferimento anche al festival come "La famosa notte di fuochi d'artificio." Ancora un altro riferimento al festival è conosciuto come il giorno Redentore.

Qualunque cosa si potrebbe chiamare, questa meravigliosa festa veneziana significa la fine della peste che infatuato di Venezia nel 1557 ed è considerato come una delle piaghe più disastrose della storia di Venezia. Purtroppo, 50.000 veneziani è morto da questa piaga, tra cui il pittore amato italiano, Tiziano Vecellio. E 'anche il più antico, il festival più costantemente celebrata nella storia veneziana.

Ogni viaggio luglio a Venezia, Italia deve includere questo spettacolare festival in onore di tanto tempo fa sopravvissuti peste. La Festa del Redentore, o Giorno Redentore, dotato di viva pirotecnica visualizzato sopra l'acqua. Per quanto riguarda le cose da fare a Venezia, Festa del Redentore non deve essere trascurato! I fuochi d'artificio si tengono la notte prima della Festa del Redentore in mezzo a decorati barche veneziane dove i visitatori e residenti possono zona. Veneziani anche ammirare i fuochi d'artificio dalle terrazze arredate in legno e sui tetti.

Al tramonto, migliaia attendono con ansia i fuochi d'artificio, mentre San Marco sciami bacino con i visitatori e veneziani. Gli spettatori apprezzano la grande quantità di palloncini colorati e vivaci ghirlande che sembrano senza fine durante la vigilia della festa del Redentore. I fuochi d'artificio iniziano alle 10 di sera da pontoni galleggianti presso l'isola di San Giorgio. Lo spettacolo va avanti per quasi un'ora mentre illumina la notte per la gioia dei veneziani e dei suoi turisti.

Non c'è nessun altro posto al mondo in cui le luci del colore fuochi d'artificio uno specchio d'acqua come quella di riflessioni da Palazzo Ducale, San Giorgio e le colonne di Marco e Todaro. Dopo i fuochi d'artificio, giovani veneziani festeggiano di andare al Lido e rimangono fino festa fino all'alba sulla spiaggia. Sentitevi liberi di farlo da sé, se non sei giovane, basta che si sente giovane!

Il Zattere, che denota "zattera" in italiano, risale al 1519 (prima della peste), quando è stato costruito come un imbarcadero per la consegna del legname e la nave ed edilizia. La passerella fronte all'acqua è adiacente alla sponda meridionale del Marittima e San Basilio al Punta della Dogana. L'isola di Giudecca si trova a sud. La splendida Chiesa del Redentore e la Giudecca Island sono ben visibili mentre si cammina lungo le Zattere. Picture-prendendo tempo!

Quindi la peste è stato creduto di essere stato introdotto a Venezia da pulci infestate dai topi che arrivavano dall'Oriente su navi mercantili veneziane. I gatti sono stati urgentemente spediti dalla Somalia e ben presto alimentati con i topi, che erano solo infettivi per l'uomo. I topi sono stati amati animali domestici da allora in poi, non solo ai residenti veneziani sopravvissuti alla peste, ma per secoli molti veneziani lungo.

Sopravvissuti Plague praticato devozioni pubbliche solenni e sincero. In combinazione con gli appetiti feroci dei gatti, questi sono stati ritenuti la salvezza di Venezia. Devozioni pubbliche dei sopravvissuti è culminato in un voto pronunciato dal Doge in nome di Venezia di costruire un tempio meraviglioso. Il famoso architetto italiano

Andrea Palladio fu incaricato di costruire la maestosa chiesa sull'isola della Giudecca.

Mentre la prima pietra della chiesa fu posta, una chiesa provvisoria in legno fu eretta la terza Domenica del mese di luglio. Una lunga passerella galleggiante uniti Piazza San Marco e l'Isola della Giudecca (dalle Zattere), che è stato costruito su centinaia di pontoni. Nel 16 ° secolo, i dignitari Doge e locali ha portato superstiti lungo la passerella per ringraziare la fine della peste alla chiesa provvisoria.

Ogni anno (e per secoli, anzi, ad oggi), chiatta dell'esercito ponti sono stati costruiti tra il Giudecca Island e le Zattere per la Festa del Redentore. La secolare chiesa solenne e maestosa veneziana costruita in onore della fine della peste orribile è conosciuto come il Redentore II.

Col passare del tempo, le processioni per la Chiesa del Redentore diminuito e sono stati sostituiti da attività meno cupi, come la Festa del Redentore. Tipica con tutti i festival popolari di Venezia, le attività tradizionali del Redentore sono mercatini che vendono cibi locali veneziani e prodotti freschi, e una lotteria di beneficenza gestito dalla patrocinio Chiesa del Redentore. Questi hanno luogo a partire dalla terza Domenica mattina sull'isola della Giudecca vicino alla chiesa famosa.

E qualsiasi festa tradizionale di Venezia non sarebbe una vera festa senza una regata, che è composta da gare di canottaggio veneziane che si svolgono lungo il Canale della Giudecca, anche quella mattina terza Domenica del mese di luglio. Ultimo ma non meno importante, le celebrazioni religiose si svolgono durante tutta la giornata durante la Festa del Redentore a Venezia. Forse sei stato un sopravvissuto di un evento memorabile e sono pronti a festeggiare in grande stile! Anche se non, partecipa al Festival del Redentore con Veneziani e altri viaggiatori. Il tuo viaggio a Venezia sarà tanto più utile e stimolante!

Riferimenti:

http://www.aviewoncities.com/venice/zattere.htm

http://vimeo.com/13524276

related pages

Ponte di Calatrava 1

Ponte di Calatrava

Conosciuto anche come il Ponte della Constituzione, il nome scelto per onorare il 60 ° anniversario della Costituzione italiana nel 2008, il nuovo ponte…
Festa della Salute 1

Festa della Salute

Ogni 21 novembre a Venezia, la Madonna del Festival della Salute, o la festa della Madonna della Salute si celebra a Venezia. Tra festival Veneitian tanti,…
Triglie alla Griglia 1

Triglie alla Griglia

La famiglia Mullet è il più ricco della sottospecie delle fauna ittica della laguna di Venezia. Tra questi, il causteli, il lotragani, il botoli, il…
]