Venezia è una delle grandi location cinematografiche del mondo e la città ha giocato ruoli da protagonista e da cameo in una serie di film di vario merito artistico.

È l'atmosfera, voluttuosa e sinistra, che brilla nell'adattamento di Nicholas Roeg del 1973 di Don't Look Now di Daphne du Maurier, mentre Summertime di David Lean del 1955, con Katherine Hepburn, cattura il romanticismo di Venezia, e Death in Venice di Visconti ha un'aria nostalgica.

Ma soprattutto, Venezia brilla nei drammi in costume, che si tratti di Le ali della colomba, con Helena Bonham Carter che fa un'altra apparizione in corsetto, il decadente Comfort of Strangers, diretto da Paul Schrader, o Casanova (2005), la storia del grande amante, con Venezia meravigliosamente riportata al suo aspetto settecentesco e Heath Ledger, Sienna Miller e Jeremy Irons che forniscono la qualità di star.

Venezia ha fatto da sfondo a innumerevoli film, tra cui Casanova (1976) di Fellini, e Indiana Jones e l'ultima crociata, quando la chiesa di San Barnaba si è mascherata da biblioteca dove Harrison Ford ha incontrato la maggior parte dei ratti di Venezia.

Dalla Russia con amore (1963) vide l'avventura di James Bond 007 iniziare a Venezia. Più di un decennio dopo Moonraker, un'altra avventura di James Bond (1979) fu girata a Venezia sui canali. James Bond 007 e Venezia hanno continuato la loro relazione nel film di James Bond del 2006, Casino Royale, un grande blockbuster mostrato in tutto il mondo.

Nel 1996, Il paziente inglese ha preso d'assalto l'industria cinematografica conquistando nove Oscar; è stato girato in diverse location in Italia, tra cui Venezia. Un altro film acclamato, Il talento di Mr. Ripley, nominato per cinque Oscar, è stato girato in Veneto.

Il mercante di Venezia, con i pesi massimi di Hollywood Al Pacino e Jeremy Irons, presenta la Venezia del XVI secolo come uno dei personaggi principali. Uscito nel 2004, The Merchant of Venice ritrae accuratamente sia la vita nel ghetto ebraico che lo stato di diritto.