Alla scoperta degli orti della Laguna

Verified

Questo full day tour  inusuale per i turisti “mordi e fuggi”, sarà certamente molto interessante per chi vorrà scoprire angoli nascosti della Laguna. Visiterai Sant'Erasmo, Lazzaretto Nuovo, Vignole e Sant'Andrea. Durante questo tour avrai modo di poter visitare queste isolette, con pochi abitanti, totalmente dedite ad attività agricole. Percorrere i suggerimenti di questo tour ti permetterà di ammirare un angolo diverso dell'universo Adriatico. Passeggerai tra la natura lagunare, vedrai gli ortolani della laguna e magari ne acquisterai i prodotti. Ti suggeriamo questo itinerario se hai già visitato Venezia in modo esaustivo.

Parti da Fondamente Nove e prendi il vaporetto 13.  Dopo 45 minuti di navigazione, raggiungerai la prima tappa: l’isola di Sant’Erasmo.

Sant'Erasmo e` la seconda isola più grande dopo Venezia.  Nota in Laguna come “l’orto di Venezia”, ha mantenuto nei secoli la sua propensione all’economia agricola. Questo suo essere “orto di Venezia” dal 1500 è dovuto anche alla domanda di prodotti autoctoni come il carciofo violetto. La sua funzione economica rende Sant’Erasmo un posto molto tranquillo e piacevole. I veneziani amano anche le varie feste che si tengono sull’isola. Da ricordare la Befana, la festa del carciofo alla Torre Massimiliana e la Festa del Mosto. Visitare Sant’Erasmo ti da la possibilità di poter acquistare prodotti a zero chilometri, come le verdure, gli ortaggi, il miele. Dopo la navigazione scendi a Sant'Erasmo Chiesa e visita i vari negozi vicino l’imbarcadero, la nostra mappa ti aiuterà'. Dirigiti ad ovest e passeggia fino a raggiungere la Torre Massimiliana, una fortificazione asburgica del 800. Vai poi alla fermata del vaporetto Sant'Erasmo Capannone e prendi  il numero 13. Scendi dopo pochissimi minuti  a Lazzaretto Nuovo.  L’isola, definita ecomuseo,  porta questo nome perché divenne luogo di ispezione per le persone e le merci sospette di essere infette da peste. Se si trovavano infetti questi venivano trasferiti al Lazzaretto Vecchio, un altra isola della laguna. L’isola è visitabile solo da Aprile ad Ottobre, il sabato e la domenica. Ti consigliamo di contattare le associazioni competenti alla gestione dell’isola  per chiedere informazioni e per prenotare la tua visita. Qui avrai la possibilità di percorrere i sentieri naturalistici delle barene ma anche di visitare, con l’aiuto di una guida locale, il percorso storico archeologico con gli scavi. La visita dura circa due ore.  Riprendi il vaporetto n 13 e scendi dopo pochi minuti all’isola delle Vignole. 

La popolazione di le Vignole, come poi di Sant’Erasmo, e` dedita alla  coltivazione di ortaggi e verdure per la domanda della zona Lagunare.  Molto interessante e` la Chiesa di Santa Maria Assunta e  Sant'Eurosia del VII secolo, purtroppo spesso e` chiusa. Le Vignole un po’ come molte isolette della laguna sono piacevoli per trascorrere delle giornate all’aria aperta e passeggiare.  Connessa da un ponte all’isola delle Vignole troverai l’isola di Sant’Andrea. Luogo di interesse e` il Forte di Sant'Andrea. Qui vi fu rinchiuso anche il celebre Giacomo Casanova nel 1743. Attualmente il forte non e` accessibile.  Ma vale la pena di vederlo dall’esterno.

Per il pranzo potrai optare fra i ristoranti a Sant’Erasmo o a le Vignole. Qui avrai modo di assaggiare pietanze venete preparate con prodotti a chilometro zero. 

Come vedi e’ un tour alternativo che ti permetterà di godere di bellissime passeggiate alla scoperta della realtà bucolica della Laguna.