Museo Ebraico di Venezia

Nel 1516 il Consiglio dei Dieci stabilì che tutti gli ebrei di Venezia dovessero essere segregati in una piccola area di Cannaregio. Il quartiere era chiuso da ampi canali e le due porte d’ingresso alla fine di due ponticelli erano presidiate da guardie cristiane. Il Ghetto prende il nome da una fonderia di cannoni, geto in veneziano, che occupava il sito prima di essere trasferita all'interno dell'Arsenale. Nel 1541 danno vita ad un secondo ghetto chiamandolo Ghetto Vecchio, successivo stranamente al Ghetto Nuovo.

Il nome fu successivamente affibbiato a tutti i luoghi di segregazione coatta di popolazioni ebraiche in tutto il mondo. Di giorno, agli ebrei era permesso uscire dal ghetto, ed alcuni periodi storici erano obbligati a indossare distintivi e berretti. La sera dovevano fare ritorno al ghetto.  La loro occupazione era limitata al lavoro tessile, al commercio, al prestito di denaro e alla medicina.

Lo spazio aperto del Campo del Ghetto Nuovo è circondato da edifici altissimi. Questi edifici erano così alti per contenere il maggior numero di persone possibili. Sono edifici con molti piani, soffitti molto bassi e muri molto sottili. Il sovraffollamento e` stata la causa per questa evoluzione dell'architettura.

Nel 1797 Napoleone abbatté le porte del ghetto, ma sotto gli austriaci gli ebrei furono nuovamente costretti al confino. Fu solo nel 1866 che ottennero la loro libertà completa.

Attualmente il quartiere non ha perso il suo carattere etnico. Inizialmente il ghetto era un luogo di confinamento, oggi e` un luogo di cultura e memoria. Ci sono negozi di alimentari kosher e un ristorante, panettieri, una biblioteca ebraica, un museo,  due sinagoghe sefardite ed una askenazita. Ci sono anche diversi negozi nel grande Campo del Ghetto Nuovo che vendono manufatti ebraici. In questa area di Venezia vivono ancora 500 ebrei.

 

Museo Ebraico

Il piccolo Museo Ebraico nel Ghetto Nuovo ospita una raccolta di reperti dal XVII al XIX secolo. Il museo ha una sezione dedicata alle festività ebraiche ed uno dedicato alla storia degli ebrei di Venezia. Nel museo troverai artefatti tessili ed orafi. Attraverso questo museo potrai rivivere la vita degli ebrei veneziani.

Qui è possibile acquistare il biglietto per l'ingresso al museo di Venezia

Sono disponibili sul sito del museo ebraico, visite guidate delle sinagoghe del ghetto.