loading

Chiesa di San Zaccaria

Everyday 10am–12pm 4–6pm
Campo S. Zaccaria, 4693 Castello, Venice

San Zaccaria, situata a pochi minuti dalla Basilica di San Marco, è una delle grandi chiese di Venezia. Questa chiesa, dedicata a San Zaccaria, padre di Giovanni Battista, ne custodisce le reliquie. Visitando la chiesa, le troverete sotto il secondo altare a destra. La chiesa conserva anche i resti dello scultore Alessandro Vittoria e dei dogi veneziani. 

Come arrivare alla chiesa

San Zaccaria ha una posizione comoda sulla mappa di Venezia. Le fermate del vaporetto più vicine sono San Zaccaria Zolanda e San Zaccaria MVE. Entrambe si trovano a circa 2 minuti a piedi dalla chiesa. L'ingresso alla parte principale della chiesa è gratuito, ma l'ingresso alla cripta è a pagamento. 

Architettura di San Zaccaria

Questa chiesa di Venezia è un perfetto connubio tra lo stile gotico fiammeggiante e quello classico rinascimentale. La chiesa originaria fu costruita nel IX secolo e ancora oggi si possono vedere i resti dell'antico edificio. La chiesa è stata completamente ricostruita nel 1458 e nel 1515. Antonio Gambello iniziò la costruzione in stile gotico, ma morì prima di terminarla nel 1481. Mauro Coducci completò l'edificio e aggiunse dettagli classici del primo Rinascimento. Anche il campanile della chiesa è antico, risale agli anni '70 del XIX secolo.  

Storia di San Zaccaria

L'attiguo convento benedettino divenne noto per il comportamento riottoso delle monache. La maggior parte di esse proveniva da nobili famiglie veneziane, molte delle quali venivano mandate in convento per evitare le spese della dote. La chiesa aveva un posto speciale nella società veneziana grazie alla visita annuale del Doge a Pasqua. Si trattava di un'espressione di gratitudine nei confronti delle monache, che sacrificarono parti dei loro giardini per consentire l'espansione di Piazza San Marco. Tuttavia, la chiesa ha anche una reputazione oscura a causa di tre cani uccisi nelle vicine strade di Venezia.  

L'interno della chiesa

L'interno della chiesa è affascinante. San Zaccaria ha una bellissima abside e finestre gotiche alte e sottili. Ci sono anche molte altre caratteristiche architettoniche delle chiese del Nord Europa.

Il punto di forza artistico dell'interno è la ricca Pala di San Zaccaria di Giovanni Bellini. Il dipinto fu rubato durante l'occupazione napoleonica e conservato a Parigi per vent'anni, per poi tornare nel 1817. A destra della chiesa si trova la porta della Cappella di Sant'Atanasio. Qui si può ammirare un dipinto del Tintoretto del 1550, La nascita di Giovanni Battista. Da lì si prosegue verso la Cappella di San Tarasio. È decorata con affreschi a volta di Andrea del Castagno di Firenze. Vi si trova anche una splendida Madonna con Bambino e Santi, realizzata da Palma il Vecchio nel 1512. L'organo Callido, risalente al 1790, è l'unico organo settecentesco di Venezia a disposizione dei turisti. 

Un'altra parte emozionante della chiesa è la cripta, dove si trovano le reliquie di otto dogi. La cripta è la parte più antica esistente della chiesa originale. A causa delle maree di Venezia, è allagata per la maggior parte dell'anno. 

Cose da fare nella zona

La chiesa si trova nel sestiere di Castello, il più grande di Venezia. In questa zona si trova l'Arsenale, una base navale e una delle prime grandi imprese industriali di sempre. Se volete saperne di più sulla storia marittima di Venezia, visitate il Museo Storico Navale. La chiesa è anche a due passi da Riva degli Schiavoni, una delle passeggiate più belle del mondo. Poi c'è Via Garibaldi, un viale più ampio con negozi, ristoranti e bar. La chiesa non è lontana dalla famosa Basilica di San Marco, dalla Basilica dei Santi Giovanni e Paolo e dalla Chiesa della Pietà